×

Parco Ecolandia

L’esperienza della Mille chilometri della Cultura comincia dalla terra di Calabria e, precisamente da Reggio Calabria in località Arghillà, con affaccio sullo straordinario scenario dello Stretto di Messina da cui compiacere lo sguardo su Scilla e Cariddi e sull’Etna, mentre voltandosi si viene rapiti dall’Aspromonte. Niente affatto casuale la scelta del Parco Ludico Tecnologico Ambientale Ecolandia per celebrare la nascita di questa manifestazione, che si propone di diffondere cultura sul territorio nazionale mediante il recupero della tradizione, della storia e della socialità per mezzo dell’Arte. Un luogo dalle mille anime in continua trasformazione, come l’opera d’arte produce cambiamenti mutevoli nel riguardante che si approccia ad entrarvi in contatto, così lo spazio racconta la storia custodita nell’antica fortificazione di controllo al suo interno, la batteria Gullì (nota anche come forte di Arghillà), situata a quota 136 m s.l.m., costruita alla fine del XIX secolo, quando si decise di fortificare Sicilia e Calabria per proteggere lo Stretto di Messina da parte di un eventuale attacco nemico.

Ecolandia è l’esempio palese che la cultura è il seme su cui edificare il futuro nel riconoscimento della tradizione per disegnare il futuro, perché questo luogo è un bene comune nel quale la collettività riflette le sue istanze e prospettive, sottratto al degrado da chi ogni giorno combatte contro una realtà fatta di violenza e malavita, senza arrendersi nella convinzione che la bellezza salverà il mondo.  All’ingresso del Parco la frase “vietato calpestare i sogni” accoglie il visitatore e lo accompagna oltre il visibile, in un percorso immaginario tra i 4 elementi (Aria, Acqua, Terra e Fuoco) e il viaggio di Ulisse, realizzato sulla base di valori architettonici, ecologici e ludici, misurati sui grandi denominatori del paesaggio urbano e di quello naturale.

 

L’esordio della Mille chilometri della Cultura con il taglio del nastro inaugurale, è avvenuto nelle sale di epoca umbertina del Forte, alla presenza delle istituzioni locali e del Prof. Salvatore Maria Mattia Giraldo, delegato Enac per la regione Calabria, nonché Rettore della Federiciana Università Popolare, riconosciuta  un’eccellenza Italiana nel campo della diffusione del sapere. A guidare il pubblico ammirato dalle creazioni degli artisti la storica dell’arte Silvia Filippi, rappresentante della Galleria Purificato.Zero. Un grazie sentito a tutto lo staff di Ecolandia, per l’ospitalità, la professionalità e la gentilezza.

Galleria immagini

Rassegna stampa